Go Back
Nidi di pasqua dolci
Stampa

Nidi di Pasqua dolci

Dosi per 8 nidi di Pasqua
Portata Dolce
Cucina Ialiana
Keyword dolce lievitato, lievitati
Chef Francesca Guglielmero

Ingredienti

Per l'impasto:

  • 500 g di farina bianca
  • 1 bustina di lievito di birra
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia o una bustina di vanillina
  • 1 buccia grattugiata di limone
  • 5 g sale
  • 2 uova t.a.
  • 100 g burro t.a.
  • 250 g latte t.a.

Per farcire e decorare

  • 140 g di canditi
  • 1 uovo
  • zucchero granella
  • praline arcobaleno

Istruzioni

  • Setacciate la farina in una terrina larga e mescolate il lievito. Aggiungete lo zucchero, la buccia grattugiata di limone, il cucchiaino di vaniglia. Unite man mano il latte a temperatura ambiente e iniziate a mescolare. Unite le uova e il sale. Infine unite il burro a tocchetti. Amalgamate il tutto e lavorate l'impasto sul piano del tavolo, leggermente infarinato, per almeno 10 minuti, allargandolo con i pugni chiusi, riavvolgendolo e sbattendolo sul tavolo finché l'impasto non sarà liscio ed elastico.
  • Rimettere l'impasto nella terrina infarinata, copritela con la pellicola trasparente e mettetelo a lievitare in forno spento con luce accesa, fino a quando il suo volume sarà raddoppiato (1 ora e mezza circa). Quando l'impasto sarà raddoppiato, allargatelo sul piano da lavoro e incorporate i canditi tritati finemente. Amalgamate bene e, a questo punto, dividete l'impasto in 16 pezzi; arrotolare ogni pezzo fino a una lunghezza di 25 cm circa. Intrecciate insieme due rotoli,e chiudete le estremità formando un nido.
  • Disponete i nidi non troppo vicini sulla teglia da forno, foderata con carta da forno e lasciateli a lievitare ancora 30 minuti.
  • Spennellate ogni nido con uovo sbattuto e un goccio di latte, poi cospargete i nidi con granella di zucchero e codette colorate.
  • Infornate in forno statico a 180-200° per 15-20 minuti nella parte media del forno. Quando i nidi sono cotti e belli dorati, toglieteli dalla teglia e lasciateli raffreddare su una gratella. Gustateli a colazione o come dolce di fine pranzo di Pasqua.