Dark Mode On / Off

Lasagne al pesto genovese

Le lasagne al pesto genovese sono un piatto tipico ligure confortevole, che sa di famiglia e di pranzi della domenica. Se a bologna hanno le lasagne alla bolognese, in Liguria hanno le lasagne al pesto. Si possono gustare a casa o in qualche locale di Genova, come da Zimino (piazza Cinque Lampadi) nei vicoli del centro storico.

Il pesto è un condimento tipico ligure conosciuto a livello mondiale, preparato con un ingrediente simbolo di questa terra: il basilico. La coltivazione di basilico genovese è riconosciuta come D.O.P. in tutta la Liguria, ma la varietà più famosa è senz’altro quella di Genova Prà. Le foglie di basilico genovese sono piccole, il profumo è delicato e non presenta la fragranza di menta, più forte nelle altre varietà di basilico.


Curiosità: Sulle colline terrazzate di Prà iniziano a comparire le coltivazioni di basilico nel 1827. Nei primi del 900, queste coltivazioni verranno spostate nelle prime serre, in maniera sempre più intensiva e per tutto l’anno. Queste strutture protette sono chiamate in dialetto genovese “stuffe”, perché un tempo venivano riscaldate con le stufe per mantenere l’habitat ideale alla crescita del basilico.

Dalla coltivazione del basilico delle “Serre sul Mare” a Genova Prà, nel 2003 si avvia la produzione del famoso Pesto di Prà: un pesto artigianale, con ingredienti base del pesto tradizionale genovese. A mio parere tra i pesti confezionati più buoni che si può trovare nei supermercati al di fuori della Liguria.


Lasagne al pesto genovese

Cosa preparare con il pesto genovese? Vi lascio alcune idee, oltre a queste lasagne al pesto alla genovese:

  1. Pasta al pesto con patate e fagiolini
  2. Insalata di farro con pesto e pomodorini

Il pesto potete prepararlo in casa, seguendo le indicazioni che vi ho dato nella ricetta. In realtà io non seguo dosi precise: per esempio, aggiungo parmigiano e pecorino grattugiato a piacere, assaggiando finché non raggiungo il giusto equilibrio. In alternativa, vi consiglio di usare Il Pesto di Pra: in questo caso, per le dosi delle lasagne al pesto, andrà bene il barattolo da 500 g.

Ora vediamo la ricetta delle lasagne al pesto genovese, con sfoglie fresche all’uovo, pesto e besciamella fatte in casa:

Lasagne al pesto alla genovese

Ricetta per 1,2 teglie di lasagne
Portata Primo piatto
Cucina Genovese, Italiana, Ligure
Keyword Lasagne, Pesto
Chef Francesca Guglielmero

Ingredienti

Per l’impasto delle lasagne:

  • 500 g di farina
  • 5 uova
  • 1 cucchiaio d’olio evo
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai d’acqua se l’impasto risultasse troppo asciutto

Per il pesto:

  • 50 g foglie di basilico genovese
  • q.b parmigiano grattugiato
  • q.b. pecorino grattugiato
  • 2 spicchi d’aglio piccoli
  • 60 g pinoli
  • 1 bicchiere di olio evo
  • qualche grano di sale grosso

Per la besciamella:

  • 700 ml latte temperatura ambiente
  • 70 g burro
  • 70 g farina
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 spolverata di pepe nero
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato

Istruzioni

Preparate il pesto:

  • In un mortaio o in un mixer preparate il pesto con le foglie di basilico asciutte, i pinoli, l’aglio, il formaggio grattugiato, un pizzico di sale grosso e un bicchiere d’olio, per ottenere una crema. In alternativa potete usare 500 g di Pesto di Pra.

Preparate la besciamella:

  • In una pentola dal fondo spesso fate sciogliere il burro, poi aggiungete la farina e fatela tostare per un minuto. Continuando a mescolare con una frusta, aggiungete il latte a filo. Infine aggiungete la noce moscata, il pepe e, quando la besciamella inizierà ad addensarsi, il parmigiano grattugiato. La besciamella è pronta quando sarà cremosa e densa.

Per preparare l’impasto delle lasagne:

  • Disponete la farina a fontana su un piano di lavoro, fate un buco al centro, versateci le uova sgusciate e aggiungete il sale e l’olio. Iniziate a sbattere con una forchetta, finché il composto diventerà denso e potrete continuare a lavorarlo a mano. Amalgamate tutti gli ingredienti e impastate a fondo fino a creare un impasto liscio ed elastico. Abbiate pazienza e impastate energicamente.
  • Formate a mano con il mattarello o con la macchina per la pasta le sfoglie non troppo sottili, tagliate le forme rettangolari in base anche alla forma della teglia e disponetele ad asciugare spolverate di semola.
  • In una pentola bassa e larga mettete a bollire l’acqua leggermente salata per dare una breve scottata alle sfoglie di lasagne. Scolate le sfoglie una alla volta e adagiatele su di un panno ad asciugare.
  • In una teglia sporcate il fondo con un leggero strato di besciamella e pesto, poi iniziate ad alternare strati di pasta con pesto e besciamella. Io aggiungevo due cucchiai circa di pesto e 2 di besciamella per strato. A piacere potete aggiungere anche un po’ di parmigiano grattugiato tra i vari strati.
  • Alla fine cospargete la superficie con un ultimo strato di besciamella e pesto e una spolverata di parmigiano grattugiato.
  • Infornate a 180° per 30 minuti circa, forno ventilato, fino a gratinatura.
Ricetta lasagne al pesto alla genovese

Lasagne al pesto genovese: i Mandilli de Saea

Sapete che a Genova esiste un tipo di pasta, chiamato Mandilli de Saea, che in realtà dovrebbero essere le classiche lasagne al pesto alla genovese? Letteralmente il nome significa “fazzoletti di seta” e non sono altro che delle sfoglie di pasta fresca larghe e sottili. Conosciute anche come lasagnette, sono tradizionalmente condite proprio con il pesto genovese.

Queste sfoglie di pasta fresca sono più leggere delle sfoglie di lasagne classiche (la ricetta de La cuciniera genovese di GioBatta Ratto prevede 1 uovo ogni 300 g di farina), molto sottili. Le sfoglie dei mandilli vengono scottate per pochi secondi in acqua bollente e poi lasciate ad asciugare. Infine serviti in un piatto largo, distesi uno sull’altro in maniera disordinata e conditi con il pesto, o con sugo d’arrosto.

Vi consiglio di dare un’occhiata al corso di A small kitchen in Genoa per preparare insieme a Erica questo piatto tradizionale della cucina ligure.

Lasagne al pesto al forno alla genovese

Vi aspetto sui miei canali social, passate dai link qui sotto ⬇⬇⬇

Articolo aggiornato ad aprile 2021

Francesca Guglielmero

Francesca Guglielmero

Nata nel 1992 ad Alessandria, laureata triennale in Comunicazione e magistrale in Informazione ed Editoria a Genova. Scrivo di cucina tipica del territorio, soprattutto piemontese e ligure. Mi occupo di scrittura per il web, creazione di contenuti SEO friendly e fotografia di cibo e still life.

Recommended Articles

8 Comments

  1. {Ludica}

    Uno dei miei piatti preferiti! *.*

    1. maccaronireflex

      Pensa che a me da piccola non piacevano! Poi, un giorno, mi sono svegliata pensando “Oddio, voglio le lasagne al pesto, e le voglio subito!”

  2. marilenainthekitchen

    Ma che delizia!!! BRAVISSIMA:-)È davvero invitante. Sogni d’oro e ogni tanto, per rendere meglio all’università, bisogna saper staccare per ricaricarsi ok? ABBRACCIO:-)

    1. maccaronireflex

      Ma grazie Mari! Apprezzo sempre i tuoi commenti e sono contenta che, nonostante la mia assenza, ogni volta che torno c’è sempre qualcuno ad aspettarmi 🙂 Per l’università, sì! Staccare ci sta, anzi dovrebbero scriverlo tra le regole dell’università XD

  3. Una Favola in Tavola - Il Mondo di Ortolandia

    Il piatto preferito di Serena, mia figlia grande!! buonissime!!
    ciao Manu

    1. maccaronireflex

      Grazie Manu, se hai dei consigli per migliorare questa ricetta fammi sapere! Sarei felice di scambiarmi consigli con chi sicuramente ne sa più di me 🙂

  4. The Master Of Cook

    E’ uno di quei piatti che desidero sempre e che puntulamente mi dimentico di fare.
    Questa che hai fatto è meravigliosa, l’ho desiderata un sacco..
    Brava e buono studio.
    🙂

    1. maccaronireflex

      Oh, ma grazie! Detto dal Maestro della cucina non posso che sentirmi lusingata! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating




Share via
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: