Bugie di Carnevale

Che voi le chiamiate Bugie, Galle, Galane, Chiacchiere, Frappe, Cenci, Stracci, Sfrappe, dovette ammettere che non si possa fare a meno di questo dolce dolce di Carnevale dai mille nomi e dalle mille varianti! Oggi vi propongo quelle preparate da me e mia madre, le dolci bugie di Carnevale.

Queste bugie di Carnevale sono senza burro, possono essere fritte come la ricetta classica vuole, oppure cotte al forno. Il risultato vi stupirà: più morbide rispetto alle classiche bugie, molto più simili a come le faceva una volta mia nonna. Un po’ spesse e morbide in alcuni punti, più secche e friabili in altre. Volendo potete aggiungere un cucchiaino di lievito per dolci o un cucchiaino di bicarbonato.

Se volete provare altre ricette dolci per Carnevale, qui potete trovare la sezione dedicata.

Bugie di Carnevale

Ricetta facile e veloce per preparare in casa una rustica versione delle bugie di Carnevale
Portata Dolce
Keyword Bugie, Carnevale
Chef Francesca Guglielmero

Ingredienti

  • 300 g di farina 00
  • 50 g di zucchero
  • 100 g di zucchero a velo vanigliato
  • 2 uova
  • una tazzina di latte
  • scorza di limone grattugiata
  • 200 g di olio per friggere

Istruzioni

  • Unite la farina, lo zucchero semolato, le uova, il latte, la scorza di limone, mescolando con una forchetta e poi continuando a mano.
  • La pasta deve risultare piuttosto tenera.
  • Se così non fosse, potete aggiungere un cucchiaino di grappa.
  • Stendete la pasta sul tagliere infarinato, riducendola a 3mm di spessore.
  • Tagliatela a strisce con la rotella, e con queste strisce create le classiche forme romboidali, rettangolari, tipiche delle bugie.
  • Al centro di esse fate un ulteriore taglio con la rotella.
  • Potete poi, a vostra scelta, creare altre forme, dai nodi, a sole strisce di medie dimensioni.
  • Mettete l’olio per friggere in un tegame stretto e alto.
  • Quando sarà ben caldo, immergete poche per volta le bugie.
  • Lasciate che prendano colore su ambo i lati, poi scolate e adagiatele su un foglio di carta assorbente.
  • Cospargetele con lo zucchero a velo vanigliato, una volta raffreddate.

Queste bugie di Carnevale risultano più biscottate, un po’ spesse e morbide in alcuni punti. Ricordano molto le bugie delle pasticcerie di una volta, o quelle che facevano in casa le nostre nonne.

Se volete fare delle bugie o chiacchiere più friabili e leggere, vi consiglio di provare le chiacchiere di Iginio Massari.

Bugie di Carnevale come quelle di una volta
Bugie di Carnevale spesse

Articoli consigliati

2 commenti

  1. Dalle mie parti le chiamano chiacchiere e le fanno pure col cioccolato fondente però solo ad una estremità. Buon Carnevale!

Rispondi

Follow Me!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: