Pane integrale senza impasto

Il pane integrale senza impasto è un pane fatto in casa semplice e veloce nella preparazione, perfetto anche per chi è poco esperto nella panificazione. In rete il pane senza impasto viene anche chiamato “No-knead Bread“, una tecnica di panificazione resa famosa da Jim Lahey, panettiere newyorkese che ha appreso questa splendida arte in Italia.

Questo genere di pane viene preparato in poco tempo, per poi essere lasciato a riposo per 18-20 ore a temperatura ambiente e, dulcis in fundo, cotto in forno dentro una pentola di ghisa o acciaio.

Pane integrale senza impasto - no knead

Grazie alla lunga lievitazione e la scarsa presenza di lievito, questo pane risulta molto digeribile, leggero e profumatissimo. Non fatevi spaventare dalle lunghe ore di lievitazione: vi basterà preparare l’impasto la sera prima, amalgamando velocemente gli ingredienti con un cucchiaio. Poi metterlo a riposare in una ciotola, coperto con pellicola, per tutta la notte. La mattina dopo andranno fatte le pieghe di rinforzo che servono a dare una maggiore struttura all’impasto, donandogli forza. Infine ancora due ore di lievitazione, per poi essere cotto in forno all’interno di una pentola (già calda di forno).

Il risultato di questo procedimento sarà un pane leggero, con la crosta croccante e l’interno soffice. Molto profumato e saporito.

Pane integrale cotto in pentola senza impasto

Ricetta pane integrale senza impasto

Prima di darvi la ricetta del pane integrale senza impasto, vi consiglio di provare anche altri tipi di pane che sono sicura vi faranno impazzire:

  1. Pane tipo mantovane all’olio
  2. Irish soda bread o pane irlandese
  3. Pane con farina integrale e semola rimacinata

Pane integrale senza impasto

Pane cotto in pentola in acciaio (o in ghisa) diametro 22 cm
Portata Pane e co.
Cucina American, Italian
Keyword lievitati, pane integrale
Chef Francesca Guglielmero

Ingredienti

  • 250 g farina integrale
  • 150 g farina manitoba o farina forte w280
  • 100 g semola rimacinata
  • 350 g acqua a temperatura ambiente
  • 2 g lievito di birra fresco o 1 g lievito di birra secco
  • 10 g sale
  • 5 g miele

Istruzioni

  • La sera prima: iniziate sciogliendo il lievito in poca acqua (circa 2 dita) presa dal totale. In un grande recipiente versate le farine, il sale, aggiungete tutta l'acqua, e poi quella con il lievito, il miele e mescolate velocemente con una forchetta. Coprite questo impasto appiccicoso con la pellicola e lasciate riposare per circa 18/20 ore a temperatura ambiente. ( in estate il caldo aiuta la lievitazione e basteranno 10/12 ore).
  • Dopo il riposo, l'impasto sarà triplicato di volume e la superficie sarà piena di bollicine. Rovesciatelo su un piano infarinato e spolveratelo di farina. Procedete con le pieghe di rinforzo: create un rettangolo maneggiandolo brevemente senza schiacciarlo troppo. Prendete il lembo destro dell'impasto allungandolo verso l'esterno e poi ripiegatelo verso il centro, fate la stessa cosa con il lembo d'impasto sinistro ripiegandolo al centro. A questo punto piegate l'impasto dall'altro verso il basso creando una palla. Nella ciotola di prima mettete un canovaccio pulito e spolverato di farina integrale o semola rimacinata, ribaltateci all'interno il pane, con le pieghe a contatto del canovaccio. Spolverate l'impasto con la semola o altra farina integrale e coprite a campana o con un altro canovaccio ben chiuso. Fate riposare 2 ore.
  • Scaldate il forno a 230° statico e mettete dentro la pentola che userete per cuocere il pane (io uso quella in acciaio). Quando la pentola è calda, facendo attenzione a non scottarvi capovolgete con l'aiuto del canovaccio il vostro pane nella pentola, in modo che le pieghe stiano in alto. Se l'impasto è liscio potete fare dei piccoli tagli con il coltello ben affilato. Coprite la pentola con il coperchio e fate cuocere per 30 minuti, poi scoperchiate la pentola e continuate la cottura per 15/20 minuti per far colorire bene la pagnotta. Sfornate e fate raffreddare bene su di una gratella prima di tagliarlo.

Note

Se ora di infornare non avete tempo, potete mettere l’impasto in frigo (temperatura 4°) e, quando avrete tempo, tirate fuori dal frigo e lasciate prendere temperatura all’impasto. Poi accendete il forno con la pentola al suo interno e, quando avrà raggiunto temperatura, procedete a infornare e cuocere il vostro pane.
Pane integrale senza impasto cotto in pentola nel forno

Per una versione non integrale di pane senza impasto, vi consiglio di dare un’occhiata al pane senza impasto no knead bread di Chiarapassion da cui ho preso ispirazione.


Volete provare questo pane integrale senza impasto? Scrivetemi su Facebook Maccaroni Reflex se avete qualche dubbio, ma anche consigli e curiosità! Altrimenti potete lasciare un commento qui sotto.

Vi ricordo che potete trovarmi su Pinterest sempre come Maccaroni Reflex per vedere tutte le mie ricette fatte finora.

E su Instagram? Vi aspetto al link qui sotto!

Nata nel 1992 ad Alessandria, laureata triennale in Comunicazione e magistrale in Informazione ed Editoria a Genova. Scrivo di cucina e mi occupo di scrittura per il web, creazione di contenuti SEO friendly e fotografia di cibo e still life.
Articolo creato 271

Rispondi

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: