Angel food cake soffice

La Angel food cake, anche conosciuta come torta degli angeli, è un dolce perfetto da provare quando si hanno tanti albumi da consumare e non si sa cosa fare oltre alle classiche meringhe. Una torta leggera e soffice come una nuvola!

Si tratta di un pan di spagna soffice, senza latticini, adatto a chi è a dieta ma non vuole rinunciare a una torta da colazione. Buonissimo così com’è, ma anche accompagnata da frutta fresca, una coulis di fragole o una crema.

La angel food cake soffice è molto semplice da preparare: basterà unire albumi montati a neve e zucchero, farina, cremor tartaro e vaniglia. Il cremor tartaro è un agente lievitante naturale adatto a chi è intollerante ai lievitati o chi segue un’alimentazione vegetariana.

Si può fare una angel food cake senza cremor tartaro? Certo, sostituito dal classico lievito per dolci.

Angel food cake senza cremor tartaro

Per preparare la angel food cake soffice è necessario l’apposito stampo per chiffon cake (o fluffosa). Uno stampo in alluminio che permette il passaggio dell’aria e il raffreddamento omogeneo del dolce senza che si accasci. Questo stampo ha inoltre degli appositi piedini che permettono di capovolgere il dolce ancora caldo e far uscire il vapore prima di estrarlo. Questo passaggio rende l’impasto ancor più soffice ed elastico. Inoltre, lo stampo non necessita di essere infarinato e imburrato.

Se non avete lo stampo per chiffon cake o angel cake, potete usare un comune stampo da ciambella. Quest’ultimo andrà però imburrato e infarinato, prima di versarci l’impasto all’interno.

Vi consiglio di provare con questo stampo la mitica fluffosa al limoncello con frutti di bosco oppure la fluffosa con mandorle e carote. Per una colazione dolce e nutriente, o una merenda golosa!

Angel food cake soffice e semplice

Angel Food Cake soffice

Per uno stampo da 18 cm
Portata Colazione, Dolce
Cucina Americana
Keyword Angel Cake, Chiffon Cake, Fluffosa
Chef Francesca Guglielmero

Ingredienti

  • 150 g zucchero semolato bianco
  • 95 g farina 00
  • 6 albumi
  • 4 g di cremor tartaro o di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia o una bacca di vaniglia
  • 1 pizzico di sale

Istruzioni

  • Mescolate la farina ed 1/3 dello zucchero e setacciateli per 3 volte;
  • Montate gli albumi a temperatura ambiente prima dell’utilizzo sino a ottenere una schiuma quasi soda.
  • Unite agli albumi l'estratto di vaniglia o le bacche estratte dal bacello, il cremor tartaro (o il lievito per dolci) e il sale. Riprendete a montare alzando la velocità delle fruste sino ad avere un composto sodo e lucido.
  • Incorporate ora il restante zucchero riducendo inizialmente la velocità delle fruste per portarle di nuovo alla massima velocità. Montate sino a quando sollevando le fruste il composto risulterà fermo e cremoso.
  • Amalgamate con un lecca pentole (lentamente e con movimenti dal basso verso l’alto) gli albumi alla miscela di farina e zucchero. Quando il composto sarà ben amalgamato, trasferitelo in due tempi nello stampo: formate un primo strato e livellatelo con l’aiuto del leccapentole. Formate quindi un secondo strato con il restante composto pareggiando e sigillando bene i bordi.
  • Completate infilando per intero la lama di un coltello all’interno del dolce senza toccare il fondo e, con formando dei cerchi concentrici dall’interno verso l’esterno, fate fuoriuscire l’aria.
  • Infornate in forno ventilato a 175° per 35 minuti.
  • Sfornate il dolce e capovolgetelo subito appoggiandolo sui piedini se usate lo stampo dedicato per far si che il dolce non tocchi il piano. Lasciatelo così finché non si sarà completamente raffreddato, quindi staccate delicatamente i bordi con l'aiuto di una spatola sottile o di una lama di coltello.
  • Servite l'Angel Food Cake cosparsa di zucchero a velo e con qualche fragola lavata e tagliata a fettine e due foglioline di menta.
Angel food cake

Avete domande, dubbi, curiosità? Vi consiglio di seguirmi su Facebook Maccaroni Reflex per non perdervi alcun aggiornamento o per contattarmi!

Nata nel 1992 ad Alessandria, laureata triennale in Comunicazione e magistrale in Informazione ed Editoria a Genova. Scrivo di cucina e mi occupo di scrittura per il web, creazione di contenuti SEO friendly e fotografia di cibo e still life.
Articolo creato 274

Rispondi

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: