Pasta alla norma rivisitata

Questa pasta alla norma rivisitata è stata una scoperta avvenuta per caso, mentre sfogliavo il blog di Claudia – La pagnotta innamorata alla ricerca di una ricetta da provare per il consueto #scambioricette tra Bloggalline, il gruppo di food blogger di cui faccio parte da ormai 6 anni.

Quello che più mi ha ispirato subito di questa ricetta è che rispetto alla tradizionale pasta alla norma di origine siciliana aveva un procedimento nella preparazione molto diverso ma altrettanto interessante: la cottura della melanzana.

La pasta alla norma originale ha infatti le melanzane fritte e la ricotta salata, molto buona ma anche importante e quindi poco adatta a una dieta.

Questa pasta alla norma rivisitata prevede che la melanzana venga cotta in forno e poi frullata , senza buccia, per creare una purea che farà da letto alla pasta al sugo di pomodoro.

Pasta alla norma rivisitata - con melanzane cotte al forno

La ricetta di questa pasta alla norma rivisitata può essere quindi considerata una ricetta light, adatta a chi vuole fare una dieta sana ma gustosa, senza rinunciare al gusto e senza troppi sensi di colpa.

Qui potete trovare la ricetta originale della pasta alla norma di Claudia da cui ho preso spunto.

Pasta alla norma rivisitata

Paccheri alla norma
Portata Primo piatto
Cucina Italiana
Keyword Pasta alla norma
Porzioni 4 persone
Chef Francesca Guglielmero

Ingredienti

  • 320 g paccheri
  • 500 g pomodori ciliegino
  • 2 melanzane lunghe e nerese piccole altrimenti una grande
  • 2 spicchi aglio piccoli
  • qualche foglia di basilico
  • olio extravergine di oliva
  • ricotta salata grattugiata o parmigiano grattugiato a piacere
  • sale
  • pepe

Istruzioni

  • Lavate le melanzane intere come sono (con tutto il picciolo). Cuocetele in forno a 180°C fino a quando non saranno morbide al tatto (non toccatele ovviamente, se provate ad infilzarle con i rebbi di una forchetta devono risultare estremamente cedevoli – e quindi cotte).
  • Una volta cotte le melanzane, privatele della buccia e frullate la polpa con un frullatore a immersione e aggiungete un cucchiaio d’olio, sale e pepe. Tenete da parte.
  • Passiamo ora alla preparazione del sugo. Si tratta di un semplice sugo di pomodoro che si può preparare con o senza buccia di pomodori. Per farla senza buccia potete portate a bollore una pentola piena d’acqua e quando l’acqua starà bollendo tuffatevi dentro i pomodorini. Lasciateli dentro l’acqua in ebollizione pochi secondi, quindi tirateli fuori con un mestolo forato e immergeteli immediatamente in una ciotola piena di acqua e ghiaccio.
  • Eliminate la buccia dai pomodori – grazie al procedimento sopra descritto sarà un’operazione molto semplice da compiere.
  • Una volta eliminata la buccia a tutti i pomodori, tagliateli a metà e tenete da parte. In alternativa potete lavare e tagliare i pomodorini e preparare un sughetto semplicemente tagliandoli a metà e facendoli cuore in padella con due spicchi d’aglio
  • In una padella mettete a soffriggere i due spicchi di aglio con un giro di olio extravergine di oliva. Non appena l’aglio risulterà dorato aggiungete i pomodorini, salate e lasciate cuocere a fiamma vivace per non più di quindici minuti, girando spesso. Se risultasse troppo acido, aggiungete al sugo un cucchiaino di zucchero.
  • Quando la cottura sarà quasi completata aggiungete il sale, pepe e il basilico fresco spezzettato con le mani (o a foglia intera come preferite).
  • Lessate la pasta in abbondante acqua salata per il tempo riportato in confezione, condite con il sugo di pomodoro.
  • Componete il piatto: sul fondo del piatto mettete un mestolo di purea di melanzane, sopra la pasta condita e completate con una grattugiata di ricotta salata o poco parmigiano grattugiato.

Vi consiglio altre ricette per una dieta senza rinunce:

  1. Pasta alla norma light con melanzane grigliate
  2. Crostata integrale con confettura di fragole
  3. Pomodori ripieni di riso al forno
Pasta alla norma rivisitata - ricetta light
Pasta alla norma rivisitata e light

e sulla pagina Facebook Maccaroni Reflex per non perderti nessun aggiornamento!

Nata nel 1992 ad Alessandria, laureata nel 2016 in Comunicazione, studio Informazione ed Editoria a Genova. Scrivo di cucina e mi occupo di scrittura per il web, creazione di contenuti SEO friendly e fotografia di cibo e still life.
Articolo creato 253

Rispondi

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto