Cappelletti in brodo

I cappelletti in brodo sono una tipica ricetta di Natale e, assieme ai tortellini, sono una delle portate principali in in molte regioni del nord/centro Italia per il pranzo del 25 dicembre.
Molti penseranno che questo tipo di pasta ripiena sia tipico solo dell’Emilia Romagna, invece anche in Piemonte, a Natale, si gustano i cappelletti in brodo.
È infatti tradizione in questo giorno di festa portare in tavola questo piatto, oppure gli agnolotti al sugo di stufato, altra ricetta tradizionale immancabile a Natale.
Se cercate altre idee per il pranzo di Natale, vi consiglio di dare un’occhiata alla pagina dedicata alle ricette di Natale

I cappelletti in brodo a Natale devono essere serviti con brodo di cappone, o di gallina vecchia, ben ristretto: anticamente questo brodo non veniva sgrassato, come siamo abituati oggi, per cui caratteristica di questo piatto erano le gocce di grasso che si formano in superficie. Il cappone usato per preparare il brodo può essere farcito o semplicemente lessato con sedano, carota e cipolla e sarà la seconda portata principale del pranzo di Natale.

Cappelletti in brodo di NataleCome fare i cappelletti in brodo

Per fare i cappelletti in brodo innanzitutto serve tempo e pazienza.
Ci vuole del tempo per preparare il ripieno, del tempo per fare i cappelletti e altrettanto tempo per il brodo di cappone.
I cappelletti fatti in Piemonte, e soprattutto quelli preparati a casa mia (un tempo dalle nonne e ora da me) presentano un ripieno simile a quello degli agnolotti d’arrosto, a cui viene aggiunta una quantità maggiore di prosciutto crudo.

Per preparare i cappelletti è consigliato iniziare dal ripieno, meglio se preparato il giorno prima:

Ingredienti:

  • 200g di collo di manzo
  • 200g di coppa di maiale
  • 150g petto di pollo
  • 200g prosciutto crudo
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • un rametto di rosmarino
  • due foglie di alloro
  • 100g di parmigiano
  • 2 uova
  • 30g di burro
  • alcuni cucchiai di olio d’oliva
  • un pizzico di noce moscata
  • sale
  • pepe

Procedimento:

  1. Iniziate mettendo in una casseruola il burro, l’olio e i gusti (rosmarino e alloro).
  2. Mettete tutte le carni intere a rosolare, tranne il prosciutto crudo e dopo pochi minuti bagnatele con il vino bianco.
  3. Quando le carni sono ben cotte (occorreranno circa 45 minuti), tritatele finemente al mixer, insieme al prosciutto crudo.
  4. Aggiungete quindi il parmigiano grattugiato, due uova e la noce moscata. Mescolate gli ingredienti e lasciate riposare il ripieno per una notte intera.

Lessare il cappone per il brodo:

  • un cappone eviscerato
  • due coste di sedano
  • una carota
  • una cipolla
  • un porro
  • uno spicchio d’aglio
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe

Procedimento:

  1. Lavate il cappone, controllando che non ci siano residui di penne e peluria: in questo caso potete bruciarli sulla fiamma per eliminarli.
  2. Mettetelo a cuocere in acqua fredda insieme alle verdure tagliate a grossi pezzi, salate e lessate a fuoco dolce per due ore.
  3. Una volta pronto, toglietelo dal suo brodo, scolate le verdure e il brodo è pronto per essere utilizzato.

Come si fanno i cappelletti

Per fare i cappelletti occorre un po’ di pazienza, una macchina per tirare la pasta e lo stampo per raviolini o cappelletti.
Iniziate preparando la pasta:

Ingredienti per 6 persone:

  • 400g di farina 00
  • 4 uova
  • sale
  • un goccio d’olio per lavorare la pasta a mano

Procedimento:

  1. Su una spianatoia mescolate la farina con le 4 uova. Aggiungete un pizzico di sale, ungetevi le mani con un po’ d’olio e iniziate a lavorare il composto fino a ottenere un impasto sodo ma elastico.
  2. Preparate la pasta, tirandola con la macchina per la pasta ottenendo una sfoglia sottile, ma non troppo.
  3. Usate lo stampo per raviolini per ottenere dei quadratini che andranno farciti con la carne. Potete anche aiutarvi con la rotella tagliapasta per fare i bordini frastagliati.
  4. Mettete al centro del quadratino una nocina di ripieno, bagnate leggermente i bordi della pasta per non rischiare che il cappelletto si apra durante la cottura.
  5. Ripiegate il cappelletto a triangolo e unite le due estremità passando il cappelletto intorno alla punta del vostro mignolo.
  6. Disponete su un asse infarinato tutti i cappelletti e lasciateli qualche ora ad asciugare.
  7. Al momento del servizio, cuocete i cappelletti nel brodo di cappone per qualche minuto e servite con parmigiano grattugiato a parte.

Note: durante la preparazione dei cappelletti, coprite la pasta con un canovaccio umido per non rischiare che asciughi, se no sarà impossibile lavorarla senza che si spezzi.

Cappelletti in brodo - come fare i cappelletti

Cappelletti in brodo - Come preparare i cappelletti

Se preparate i cappelletti con anticipo, potete congelarli nei sacchetti degli alimenti, divisi in porzioni, e tirarli fuori dal freezer prima di cuocerli, il giorno di Natale.

Cappelletti in brodo - ricetta di Natale in Piemonte

I cappelletti in brodo sono un piatto che piace tanto a grandi e piccini.
Fare i cappelletti per Natale è una tradizione che mi piace portare avanti, anche per ricordare la mia nonna che amava tanto farli. Ringrazio la mamma che quest’anno ha voluto provare a farli in casa seguendo le indicazioni che mi ha lasciato la nonna in questi anni.
Il risultato ci ha molto soddisfatto.

Cappelletti in brodo - per Natale


Quali sono le vostre tradizioni per il pranzo di Natale?
Scrivetemi qui sotto o sulla pagina Facebook Maccaroni Reflex

Nata nel 1992 ad Alessandria, laureata nel 2016 in Comunicazione, studio Informazione ed Editoria a Genova. Scrivo di cucina e mi occupo di scrittura per il web, creazione di contenuti SEO friendly e fotografia di cibo e still life.



3 thoughts on “Cappelletti in brodo”

Rispondi