Risotto di zucca e gorgonzola al mascarpone

Ottobre è quel mese di mezzo che divide l’estate dall’inverno. Quel periodo in cui il caldo e l’estate ti sembrano lontane, già pensi a tirare fuori i maglioni pesanti e quando andare all’Ikea a comprare gli addobbi natalizi.
Ottobre è quel mese dove tanti pensano ad Halloween, decorano casa, intagliano zucche e fanno muffin arancioni e i ragnetti di liquirizia.
Io mi ritrovo più nella prima tipologia, già ho la testa nel Natale, ma non ancora a livelli troppo elevati. Mi sento più in una fase di letargo, dove il comfort food chiama e vuole prendere il posto delle insalate di riso e della pasta fredda.
Dove la voglia di stare a casa e diventare un tutt’uno col divano e la copertina di pile prendono il sopravvento e non sai più se considerarti vegetale o parte dell’arredamento.
In questo mese dai toni autunnali, che vanno dal giallo, all’arancione, al marroncino, gli ingredienti che maggiormente si possono trovare nelle nostre cucine sono zucche, castagne, funghi, noci, nonché i primi agrumi, le tanto adorate mele che insieme alla cannella profumeranno la casa per tutta la stagione invernale.

Oggi vediamo insieme una ricetta che contiene due degli ingredienti sopracitati, ma senza dubbio la protagonista sarà una.. la zucca.

zuccalungaQuesta zucca è detta Tromba (o trombetta) di Albenga (Cucurbita moschata), vecchia varietà ligure apprezzata per una abbondante produzione di zucchini lunghi, sottili, con un rigonfiamento alla base, a polpa dolce e asciutta. Deve il suo nome alla forma solitamente allungata del frutto ed al fatto che, crescendo allo stato spontaneo, adagiata sul terreno senza tutori, esso tende a ritorcersi di 360° a mo’ di tromba. Il fatto poi d’avere l’apice del frutto ingrossato (dove si trovano i semi) contribuisce ancor più a dare l’idea di una tromba.
Essendo i semi tutti concentrati nel rigonfiamento finale, la quasi totalità della tromba d’Albenga è costituita da polpa compatta e soda di primissima qualità, cosa che facilita molte preparazioni culinarie.
Con una zucca di queste dimensioni si possono fare primi, secondi, antipasti, contorni e dolci, la polpa è davvero tanta!!

Ecco ciò che ho preparato io con un pezzetto, giusto giusto per due persone:
Un risotto di zucca con crema di gorgonzola al mascarpone e noci tritate. Una delizia golosa e molto saporita!
IMG_1706copia

5.0 from 1 reviews
Risotto di zucca
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per due persone
Author:
Recipe type: Primo piatto
Cuisine: Italian
Ingredients
  • 150g zucca
  • 160g di riso superfino Arborio
  • Gorgonzola al mascarpone
  • Gherigli di noce
  • mezza cipolla bianca
  • 1 foglia di alloro
  • brodo vegetale
  • pepe
Instructions
  1. Iniziamo a pulire la zucca. Io ho utilizzato per questa ricetta un particolare tipo di zucca, dalla forma allungata. Ne ho tagliato un pezzo, sbucciata e ridotta a cubetti, poi tritata.
  2. Mettiamo a rosolare in un tegame mezza cipolla tritata con l'olio. Quando la cipolla sarà ben dorata, aggiungiamo la zucca con la foglia di alloro e soffriggiamo un attimo.
  3. Aggiungiamo il riso e facciamolo tostare. Quando risulterà quasi trasparente, bagniamo con mezzo bicchiere di vino bianco secco. Mescoliamo e alziamo la fiamma per far evaporare bene il vino. Aggiungiamo a mano a mano anche il brodo, lasciando cuocere a fiamma bassa il tutto, per almeno 20 minuti. Quando mancano pochi minuti alla fine della cottura aggiungiamo un cucchiaio di gorgonzola al mascarpone mescolando il tutto per far sciogliere bene la crema. Assaggiamo, aggiungiamo una macinata di pepe.
  4. Lasciamo riposare il riso per due minuti e serviamo in tavola ben caldo con un'ultima spolverata di noci tritate grossolanamente.

IMG_1701copia

IMG_1703copia

Nata nel 1992 ad Alessandria, laureata nel 2016 in Comunicazione, studio Informazione ed Editoria a Genova. Scrivo di cucina e mi occupo di scrittura per il web, creazione di contenuti SEO friendly e fotografia di cibo e still life.



12 thoughts on “Risotto di zucca e gorgonzola al mascarpone”

Rispondi