Crema fredda di zucchine

Oggi si respira aria d’estate. Le finestre in casa sono tutte aperte, ogni tanto dalla strada si sentono i bambini correre e urlare. Il mio gatto dorme sul balcone, disteso lungo il tappetino e con aria beata. La televisione resta spenta, perché ormai stanno finendo o sono già finiti quel minimo di programmi televisivi interessanti. E’ estate, così come lo è la mia tavola che per cena si colora di verde e rosso. Come mai proprio questi due colori? Perché, a distanza di un anno, ho preparato di nuovo una crema fredda di zucchine, accompagnata da dei crostini alla paprika davvero saporitissimi!

La prima volta che ho preparato e pubblicato questa ricetta, avevo usato per rendere più cremosa la crema, appunto, un formaggio a pasta morbida dal sapore molto delicato e che non coprisse il sapore delle zucchine: la robiola.
–>QUI vi lascio il link alla ricetta <–

Questa volta, invece, ho variato un po’ di cose, per cui aggiorno la ricetta e la condivido piacevolmente con voi:

Ingredienti (per due porzioni)

  • 6 zucchine medie
  • 2 cipollotti
  • 80g di philadelphia
  • 1 mestolo di brodo vegetale
  • 2 cucchiai d’olio extravergine
  • paprika dolce
  • crostini (da accompagnamento)

Lavate le zucchine, eliminate gli estremi e tagliatele a rondelle. In un tegame mettete ad appassire i cipollotti tritati con l’olio, poi aggiungetevi le zucchine, dado vegetale e un mestolo d’acqua (o un mestolo di brodo vegetale se ce l’avete già pronto). Mescolate e coprite, lasciando cuocere 15 minuti. Le zucchine dovranno risultare ben cotte.

Spegnete il fuoco e, successivamente, frullate il tutto con il frullatore a immersione. Assaggiate e, se ritenete il caso, salate. Aggiungete poi il philadelphia e azionate ancora il frullatore, per far amalgamare il tutto, creando una crema densa e morbida. Aggiungete un po’ di paprika per rendere la crema più saporita.

Lasciate raffreddare la crema, o aggiungendo subito dei cubetti di ghiaccio, oppure mettendola in frigo a freddare almeno un’ora prima di sedervi a tavola.

Per i crostini di pane:

Ho tagliato degli avanzi di pane in cassetta (avevo quello ai cereali e soia) a cubetti, fatti saltare in padella con l’olio e una spolverata di parmigiano grattugiato. Quando iniziavano ad essere dorati, li ho spolverati di paprika dolce e spento il fuoco.
Serviti sulla crema fredda, loro ancora caldi, creavano un bel contrasto molto piacevole al palato, oltre che un sapore davvero ottimo!

crema2

Nata nel 1992 ad Alessandria, laureata nel 2016 in Comunicazione, studio Informazione ed Editoria a Genova. Scrivo di cucina e mi occupo di scrittura per il web, creazione di contenuti SEO friendly e fotografia di cibo e still life.



2 thoughts on “Crema fredda di zucchine”

Rispondi