Le bugie di Carnevale

Che voi le chiamiate Bugie, Galle, Galane, Chiacchiere, Frappe, Cenci, Stracci, Sfrappe, dovette ammettere che a Carnevale non si possa fare a meno di questo dolce dai mille nomi e dalle altre mille varianti!

Oggi vi propongo quelle preparate da me e mia madre, le dolci bugie di Carnevale!

Ingredienti:

  • 300g di farina 00
  • 50g du zucchero
  • 100g di zucchero a velo vanigliato
  • 2 uova
  • una tazzina di latte
  • scorza di limone grattugiata
  • 200g di olio per friggere

IMG_7902IMG_7905IMG_7904

Unite la farina, lo zucchero semolato, le uova, il latte, la scorza di limone, mescolando con una forchetta e poi continuando a mano.

La pasta deve risultare piuttosto tenera.

Se così non fosse, potete aggiungere un cucchiaino di grappa.

Stendete la pasta sul tagliere infarinato, riducendola a 3mm di spessore.
Tagliatela a strisce con la rotella, e con queste strisce create le classiche forme romboidali, rettangolari, tipiche delle bugie.
Al centro di esse fate un ulteriore taglio con la rotella.
Potete poi, a vostra scelta, creare altre forme, dai nodi, a sole strisce di medie dimensioni.

Mettete l’olio per friggere in un tegame stretto e alto.
Quando sarà ben caldo, immergete poche per volta le bugie.

Lasciate che prendano colore su ambo i lati, poi scolate e adagiatele su un foglio di carta assorbente.

Cospargetele con lo zucchero a velo vanigliato, una volta raffreddate.

IMG_7907

IMG_7910

 

Vi lascio anche la canzone che ha accompagnato la preparazione delle bugie, che magari in pochi conosceranno ma che io apprezzo molto, come ammiro il cantante che la interpreta..

Nata nel 1992 ad Alessandria, laureata nel 2016 in Comunicazione, studio Informazione ed Editoria a Genova. Scrivo di cucina e mi occupo di scrittura per il web, creazione di contenuti SEO friendly e fotografia di cibo e still life.



1 thought on “Le bugie di Carnevale”

Rispondi